Mutui per giovani single

84

Indice dei contenuti

Le possibilità di mutui per giovani single fino a 10 o 20 anni fa al massimo erano impensabili, ma i mutamenti sociali hanno condizionato anche le scelte degli istituti di credito. Sono sempre di più infatti coloro che vogliono acquistare casa da single, che nell’arco di tempo precedentemente citato sono più che raddoppiati arrivando a quasi 5 milioni di persone. E tra questi, coloro che preferiscono comprare un immobile invece di vivere in affitto possono contare su mutui per giovani con agevolazioni accordate dallo Stato per venire incontro alle esigenze di categorie più deboli, come appunto i giovani under 30 o under 35 al massimo.

Il Fondo di garanzia

Come per altre categorie di soggetti, anche i giovani single possono usufruire di quanto stabilito dal Fondo di garanzia per la prima casa, approvato in prima istanza con la legge 27 Dicembre 2013 n. 147, e ogni anno rifinanziato dallo Stato. Si tratta di un sostegno concreto che consente alle banche di erogare mutui per giovani single

attraverso tassi di interesse inferiori alla media, in virtù di spread applicati dagli istituti più bassi per queste categorie di soggetti. Ma non finisce qui: parliamo di un accesso facilitato al credito per cui lo Stato funge da garante e intercede in favore del titolare del finanziamento fino al 50 per cento dell’importo richiesto come mutuo per l’acquisto dell’immobile come prima casa.

Questo vuol dire che se il giovane single, per cause involontarie e non programmabili si ritrovasse impossibilitato a restituire la somma finanziata, almeno per metà della cifra si vedrebbe garantito dallo Stato stesso: ipotizzando ad esempio un mutuo casa di 80 mila euro, lo Stato attraverso il Fondo di garanzia provvederebbe a tutelare la banca (e anche il titolare stesso del finanziamento) per 40 mila euro.

Chi può accedere alle agevolazioni?

Le agevolazioni previste dal Fondo di garanzia per la prima casa si applicano alle seguenti categorie di soggetti:

  • Giovani single under 35 con contratto di lavoro atipico
  • Giovani agricoltori
  • Giovani coppie
  • Nuclei familiari monogenitoriali con figli minorenni a carico
  • Conduttori di alloggi quali case popolari

I vantaggi del mutuo agevolato

Appaiono da subito piuttosto evidenti i vantaggi dei mutui agevolati per giovani single: consentono l’accesso a soggetti che normalmente verrebbero esclusi dal mercato del credito per mancanza di sufficienti garanzie reddituali, permettono di avere un aiuto economico concreto dallo Stato, ma soprattutto

consentono di ottenere un valore dell’immobile finanziato più elevato rispetto alla media: in genere le banche non finanziano più de l’80 per cento (e negli ultimi anni con crescente difficoltà) dell’immobile che si vuole acquistare, ma grazie al mutuo agevolato è possibile ottenere in alcuni casi anche un finanziamento del 100 per cento del prezzo di acquisto.

Altri vantaggi che possono risultare da un mutuo agevolato sono:

  • Risparmi su spese di commissioni
  • Flessibilità di pagamento (es. una rata di ammortamento più bassa per tot periodo di tempo)
  • Loan to Value superiore alla media
  • Durata personalizzabile da 5 a 30 anni (40 anni per i mutui 100 per cento)
  • Possibili agevolazioni anche per mutuo ristrutturazione

Immobili finanziabili

Va in ogni caso specificato  che non tutti gli immobili hanno le agevolazioni previste per i mutui per giovani single, ma che molto dipende sia dal valore catastale che dalla destinazione d’uso quest’ultima solo come abitazione principale e cono come seconda casa. Le categorie catastali non finanziabili sono:

  • Immobili di lusso
  • Categoria A1
  • Categoria A8
  • Categoria A9

Tutte le altre invece sono assolutamente rientranti all’interno del finanziamento agevolato.

Come fare domanda

I giovani single che vogliono accendere un mutuo prima casa agevolato possono innanzitutto consultare questo elenco delle banche aderenti al Fondo di garanzia per sapere a quali istituti rivolgersi. Successivamente dovranno fornire i documenti personali e di reddito, oltre a quello dell’immobile, e completare l’apposita domanda in allegato ala documentazione richiesta, che sarà inviata al Gestore del Fondo per la Casa on line.

L’esito della richiesta in genere viene comunicato entro entro 15 giorni in caso di accettazione, invece 3 giorni in caso di rifiuto per esaurimento dei fondi disponibili. Dal momento in cui la domanda viene accolta il finanziamento per la casa verrà erogato entro 30 giorni lavorativi.

Confronto preventivi e calcolo on line

Anche per valutare l’effettiva convenienza del mutuo agevolato, il suggerimento è di effettuare sempre confronti preventivi di mutuo anche attraverso gli strumenti come i comparatori on line, oppure

effettuare un calcolo rata attraverso i portali finanziari specializzati, inserendo i parametri di importo, durata e tasso di interesse, avendo così contezza immediata dei costi effettivi che si dovranno sostenere per l’acquisto dell’immobile.

Alternativa al mutuo: il leasing immobiliare

Vale la pena sottolineare una possibile alternativa al mutuo per giovani single, che è il leasing immobiliare abitativo, che gode di altrettanti agevolazioni confermate anche per il 2019. Che cos’è il leasing immobiliare abitativo? Si tratta di un’alternativa di acquisto introdotta grazie alla Legge di Stabilità 2016, per cui l’utente

può acquistare una casa, al termine di un periodo variabile che in genere va dagli 8 ai 20 anni, dopo aver versato un normale canone d’affitto, attraverso una sorta di maxi rata finale a riscatto del bene. L’agevolazione, prevista per coloro che hanno un reddito annuo inferiore a 55 mila euro e destinate a immobili non appartenente alle categorie A1-A8-A9, consiste in una detrazione Irpef del 19 per cento sui canoni del leasing.

Alcune agevolazioni sono anche per gli over 35, ma la gran parte dei benefici fiscali è diretta verso giovani single e coppie, che possono dunque considerare ancora il leasing abitativo come valida alternativa al mutuo.

Conclusioni

Rispetto a nemmeno troppi anni fa i mutui per giovani single rappresentano un’opportunità concreta da cogliere al volo, grazie all’interessamento dello Stato manifestato attraverso l’istituzione del Fondo di garanzia. I vantaggi sono effettivi, l’unica perplessità sono i mutui di durata 40 anni, che vengono erogati soprattutto per chi vuole ottenere finanziamenti per il 100 per cento dell’immobile: si tratta in quest’ultimo caso di un finanziamento poco conveniente, soprattutto se si hanno reali opportunità di veder migliorare la propria posizione lavorativa e reddituale nel giro di pochi anni. Per il resto, i mutui agevolati under 35 sono davvero un’occasione invidiabile, e conviene approfittarne per chi ha i requisiti anagrafici richiesti.